Titoli e Predicati del marchese Cesare Michelangelo

Pubblicato il Pubblicato in Storia

Con Diploma del 2 marzo 1704, Leopoldo I d’Austria, conferma al marchese Cesare Michelangelo d’Avalos il titolo di Principe del Sacro Romano Impero. Sul documento risulta la completa elencazione dei titoli e predicati del marchese “vastese”. 

A Don Cesare Michelangelo DAvalos DAquino DAragona

Marchese di Pescara e del Vasto,

Principe di Fancavilla, Roccella e della Città di Isernia,

Duca di Monte Negro, Monte Itilia e Monte Bello,

Marchese di Castro Vetere, Conte di Grotteria

e del Contado di Monte Odorisio, Scerni, Pollutri, Casal Bordino, Furci, Guilmi,

Gissi, Lentella, Casalanguida, Liscia, Colle di Mezzo

e delle Ville Alfonsina e Cupello,

Signore delle Baronie Blanco e Condojanno,

Signore della città di Lanciano e delle sue Ville, Santa Maria,

Pietra Costantina, Stannazzo, Mozzagrogna e Scorciosa.

Signore delle Isole Procida, Bivaria e S. Martino,

delle Terre Serra Cavriola, Chieuti, Civita Campomarano e Castel Turero,

Barone di Dogliola, Riposorsi,

Signore dello Juspatronato della Roccella, Castellano,

Capitano a Guerra e Governatore perpetuo

della Fortezza, Città e Isola dIschia,

General dUomini dArme,

Cavaliere del Tosone e Chiave dOro,

Signore di tutta la famiglia dAvalos

due volte Grande di Spagna di Prima Classe

e Nostro Supremo Maresciallo di Campo,

partecipiamo la Benevolenza, la Nostra Grazia Cesarea ed ogni Bene.