Quanno nascette Ninno – Spettacolo Natalizio

Pubblicato il Pubblicato in Storia

 Natale nel ‘700 a Palazzo – da una libera interpretazione dell’Associazione Culturale “Amici del Toson d’Oro”

Quanno nascette Ninno è un canto dedicato al Natale di Gesù scritto da Sant’Alfonso Maria De Liguori nel XVIII secolo in lingua napoletana.

Nell’approssimarsi del Santo Natale, tenuto conto della cultura e delle tradizioni del nostro paese e dei preparativi attinenti che le famiglie organizzano nelle proprie abitazioni, l’associazione “Amici del Toson d’Oro” organizza una serata Storico-Musicale in tema natalizio, che prevede le seguenti attività: 

– Titolo della serata: “Quanne nascette ninno a betlemme“, da un canto settecentesco in lingua napoletana, eseguito durante la serata,  scritto da  S. Alfonso Maria de Liguori (1696 – 1787). Dello stesso autore il più noto ” Tu scendi dalle selle”.

– Ambientazione e ricostruzione scenografica in  periodo settecentesco, con la presenza di personaggi in abiti d’epoca,  che rievocano la preparazione di un classico presepe in stile napoletano del XVIII sec. presso la famiglia d’Avalos ed al cospetto di nobili presenti a Palazzo ai tempi della marchesa Ippolita e del marchese don Cesare d’Avalos.

 –  Il presepe artistico allestito nel Palazzo d’Avalos, dai nostri personaggi in  abiti,  viene messo a disposizione dall’esercizio “Arte del Presepe” di Vasto.

– Contributo culturale sulla realizzazione dell’artistico presepe napoletano del settecento e descrizione dei suoi personaggi, come d’uso nel Regno di Napoli, all’interno del quale teritorio Vasto apparteneva.

Esecuzione di interventi musicali di Canto Polifonico Sacro, con brani  rinascimentali e barocchi, grazie alla preziosa collaborazione offertaci dall’Associazione Coro Polifonico “Stella Maris” di Vasto Marina.

 Lo svolgimento della suddetta manifestazione,  per avere una giusta ricostruzione scenografica,  è realizzato nel piano nobile di palazzo d’Avalos in Vasto, che viene messa a disposizione dall’Amministrazione Comunale.

 

 

Canto

Quanno nascette Ninno
quanno nascette Ninno a Betelemme
era notte e pareva miezzojuorno.

Maje le stelle
lustre e belle
se vedetteno accussì

e a cchiù lucente
jett’a chiammà li Magge a l’Uriente.

Maje le stelle
se vedetteno accussì.

De pressa se scetaiono
de pressa se scetaiono l’ancelle
cantano de na forma tutta nova.

Pensi a grille
co li strille
e zombano accà e a là

è nato, è nato,
decevano lo Dio che si c’acriato.

Pensi a grille
e zombano accà e a là.

A milliune l’angiule
a milliune l’angiule calare
co chiste se metten’ a cantare.

Gloria a Dio,
pace ‘n terra
nucchiù guerra è nato già

lo Re d’amore
che dà priezza e pace a ogni core.

Gloria a Dio,
nucchiù guerra è nato già.

Spartito del canto Quando nascette Ninno